ALLA ROSTA


Metti di arrivare per caso a Palazzolo, paese agiato adagiato sulle sponde del fiume e di aver voglia di farti quattro passi o di farti un giro in bici.
Oltre a lasciarti andare dalle sensazioni e dalla curiosità consigliamo alcuni posti belli da gustare con lentezza.

Vai ad esempio alla Rosta. 
Vacci anche e soprattutto quando piove o fa freddo e nevica.
Magari in tarda mattinata.
Scendi le scale, là c'è il fiume, annusalo e ferma il tempo.
Siediti, se puoi, sul marciapiede dei vecchi lavatoi riparati dalla tettoia.
Ascolta il vociare delle lavandaie di secoli scorsi e lo starnazzo di anatre e oche quotidiane. 
Guarda le canoe silenziose scivolare leggere e poi guarda là in fondo le cime di montagne nostrane e più sotto l'acqua sboccare dai ponti e costeggiare le case le chiese le cose le piante le rose e guarda, guardala ancora, ora la vedi accarezzare un muro.
Su quel muro, dov'è scritto Viva Bartali, la vedi?

C'è una lucertola marroncina che fa capolino da una pianta di capperi.